Stranger things

Stranger things mi riporta alle atmosfere di quando ero bambino: le partite a dungeon’s and dragons, i maglioni larghi, la saltafoss, l’amicizia sopra ogni altra cosa, le cabine del telefono…. i mostri! Per noi che siamo nati e cresciuti negli anni 80 molti dei riferimenti presenti nella serie sono famigliari.

Non mi dilungo sul fatto che sia una bella serie, che sia una delle migliori che abbia visto negli ultimi tempi, che spero che facciano la seconda stagione. Lancio lì solo uno spunto per la seconda serie, magari gli autori mi leggono e mi chiamano nel team :), sarebbe davvero carino se la impostassero sulla falsa riga di IT (per chi l’ha letto), ovvero il ritoro di mostro con i tre ragazzini adulti!

Ah, mi raccomando ragazzi, non guardatela di sera, al buio! se non volete aver problemi a prendere sonno!

Annunci

#netflixando: Marcella e River

Si, è tanto che non scrivi sul blog.

Si, sei stato impegnato con centociquantumila cose.

Si, hai continuato a leggere e guardare film e serie tv.

Ok, ora che ti sei confessato puoi cominciare a parlare di quello che c’è nel titolo, ovvero di due serie Netflix che ti sono piaciute assai. Entrambe serie originali Netfilx, entrambe di pochi episodi e per questo le apprezzi ancora di piu. Ma vediamole una per una:

Marcella:

marcella

Dopo molto anni di inattività dalle indagini a causa delle maternità, Marcella è costretta a tornare al suo vecchio lavoro per risolvere il caso che aveva lasciato molti anni prima. Durante le indagini verrà a conoscenza di fatti terribili, relativi anche alla propria vita privata, per terminare in un crescendo di eventi.

La serie è molto avvincente, ci sono un sacco di colpi di scena. Alcuni nodi della storia, non vengono completamente districati, si tengono sempre aperta la seconda serie….

River:

2016-02-09-1455050513-1408712-23122502

L’ispettore River, ha delle capacità speciali che gli permettono di risolvere i casi più strani. Il suo caso più importante: chi ha ucciso la sua collega a sangue freddo, in mezzo alla strada dopo che avevano cenato insieme?

Tutta la serie ruota attorno a questo caso che porterà l’ispettore al limite della pazzia e forse anche un pò oltre?

Anche River è una serie avvincente e il finale non è per nulla scontato!

 

 

Marco Polo

marco-polo

In queste vacanze di Natale io e LadyKlaus ci siamo fatti le vacanze di Natale dedite all’ozio più sfrenato e, fra le altre cose ci siamo visti c’è stata tutta tutta la serie Marco Polo su Netflix.

Questa serie racconta del periodo di Polo alla corte di Kublai Kahn come suo protetto, dopo che il suo papino (Niccolò) pensa bene di lasciarlo li in ostaggio per assicurarsi la possibilità di transitare sulla via della seta. Il nostro Marco resterà per oltre 17 anni alla corte di Kublai (questa  storia), ma la prima stagione racconta i primi anni di questa permanenza, fino alla caduta di Xiangyang e alla conseguente caduta della dinastia song e dell’impero Cinese.

Gli episodi sono avvincenti, proprio nello stile Netflix, ogni episodio lascia aperto uno spiraglietto che viene poi sviluppato nell’episodio successivo.  L’unica nota leggermente negativa è l’erotismo portato un pò agli eccessi e utilizzato solo per aumentare l’hipe della serie. Tette e culi si sprecano e non sono necessari ai fini della narrazione, un pò come avviene in molti casi nel Trono di Spade, ma questo è un altro argomento…

Per l’estate 2016 è attesa la seconda stagione!

il ritorno dell’ispettore Coliandro

280px-ispettore_coliandro

Se non lo sai venerdì ritorna l’ispettore Coliandro con nuovi episodi!  Io e LadyKlaus non vediamo l’ora! Finalmente ritorna Paolo Morelli nelle vesti dell’ispettore più sgangerato della storia.

l-ispettore-coliandro-101840

La Rai ha deciso di sviluppare nuovi episodi dell’ispettore a seguito delle richieste dei fans (63 mila contatti,mica bruscolini) della serie originale.

Seguiranno commenti al primo (nuovo) episodio.

Stay tuned!

Bloodline

maxresdefault-4

Qualche sera fa ho terminato di vedere una delle serie Netflix che non avevo ancora visto: Bloodline.

La serie è possibile incasellarla (che brutta cosa) sotto la voce “saga famigliare”. Vengono narrate le vicende dalla famiglia Rayburne che possiede un resort in Florida (vicino a Miami), la classica famiglia americana perfetta, rispettata da tutta la città. Fin quando non ritorna Danny, il figlio primogenito che riporta a galla tutti gli scheletri nell’armadio di vari personaggi, fino all’epilogo finale.

La serie parte con il botto, infatti allo spettatore viene subito mostrato il finale, per poi raccontare quello che porta a quel finale. Anche se la struttura narrativa non è lineare, e viene subito proposto il finale, non risulta mai noiosa. Intendiamoci: la serie è lenta, sopratutto i primi episodi, ma poi accelera fino al gran finale, dove tutti i nodi vengono al pettine e tutti i piccoli indizi che vengono disseminati nei vari episodi si incastrano alla perfezione.

Non so come mai in Italia non è mai stata proposta, forse perchè non è d’azione come le serie che stanno spopolando. Però io l’ho trovata divertente e molto intelligente sotto molti punti di vista.

Se puoi, dagli una chance, magari supera i primi 4/5 episodi vedrai che poi te la guardi tutta.

Halt and catch fire

Il primo episodio della prima serie mi ha steso, meraviglioso! Il secondo e il terzo così così, un pò noiosetti. E poi via, sempre a crescere. Ora, all’episodio 8 della seconda stagione, sono nella classica fase di “quando esce il prossimo episodio?”. E il prossimo episodio sarà domenica.

La serie tratta delle vicende dei  quattro personaggi qui sopra nei primi anni 80, nel periodo delle prime aziende di computer e high tech. Il titolo fa riferimento a una fittizia istruzione in linguaggio macchina detta Halt and Catch Fire, che se eseguita porterebbe alla cessazione del funzionamento del computer.

La prima serie si concentra sulla costruzione del primo pc portatile della storia. Questa seconda… sembrerebbe sui giochi online e sui primi embrioni di social network… però…

Comunque, se avete voglia di beccarvi una serie un pò nerd questa è consigliatissima. Ovviamente io sono in prima fila!

Humans S01E01

Serie tv di fantascenza, remake della serie Real Humans : serie svedese che racconta gli effetti dell’intelligenza artificiale nella società dal punto di vista della vita domestica.

In un prossimo futuro ogni famiglia potrà avere un Sinth un umanoide che si occupa delle faccende domestiche. La famiglia Hawkins ne acquista uno ricondizionato ma non è a conoscenza che il modello acquistato fa parte un piccolo gruppo di modelli che riescono a provare emozioni e pensare come veri esseri umani. A lato di questo filone principale, ci sono le storie di Leo: un giovane che sembra sia l’ideatore di questi modelli avanzati e il signor Millican che si ostina a non aggiornare il suo vecchio modello di Synth.

Il primo episodio inizia a posare le basi per lo sviluppo della serie. Iniziando a presentare i personaggi principali e quello secondari. Si intuiscono i primi misteri che potranno essere sviluppati poi durante la serie, fino al colpo di scena finale del primo episodio.

Questo primo episodio mi ha incollato al divano e l’ho guardato tutto d’un fiato. Non vedo l’ora del secondo episodio, voglio vedere cosa fanno questi bamboloni robotici. 

Marvel’s Daredevil

Te lo stai gustando a poco a poco, lentamente. Come una pietanza buonissima che vorresti mandare giù di colpo per prenderne un altro boccone, ma sai che comunque finirebbe troppo presto. E così la assapori con calma, lentamente. E quindi ti stai imponendo di non guardarti tutti gli episodi in una sera. Ma al massimo uno o due per sera.

Questo è Marvel’s Daredevil, la nuova serie (nuova ormai non piu tanto) di Netflix, che poi è la stessa che fa House of cards. 

La serie è incentrata sulle vicende di un giovane Daredevil e delle sue gesta per cercare di salvare Hell’s Kitchen dalle mani del perfino Wilson Fisk (Kingpin interpretato da un meraviglioso Vincent D’Onofrio). Per ora ti sei gustato fino all’ottavo episodio e al momento in cui stai scrivendo questo post sta per cominciare l’episodio nove….

 

Serie tv


Dopo un periodo di disinteresse totale per le serie tv (e un po’ tutta la tv in generale), complice anche la curiosità di LadyKlaus per il Trono di Spade, mi sono rimesso a vederle e ho ricominciato con la prima serie di GOT (come scritto qui) e ora ho iniziato la seconda. 
Visto che la voglia mi è tornata e anche per migliorare un po’ il mio inglese, ho deciso di guardarle in lingua originale. Così sto guardando The Clone Wars e True Dective.
La prima è una serie di animazione, che si colloca fra l’episodio 2 e 3 di Guerre Stellari. Sto guardando le 6 serie e mi sta appassionando molto. Secondo me è fatta molto bene anche dal punto di 
vista dell’animazione.


La seconda serie “True Detective” è una serire HBO composta di 8 episodi con protagonisti Matthew McConaughey e Woody Harrelson… nei panni di due detecive alle prese con un caso molto particolare. 
La fotografie e i dialoghi sono qualcosa di eccezionale. Una serie molto coinvolgente, non vedo l’ora di vedermi tutti gli episodi… cercherò di fare delle recensioni più accurate al termine della visione delle serie.


Per quanto riguarda la prima serie del Trono di Spade, che ho finito di vedere,  cosa posso dire? Vediamo… se non avessi mai letto i libri (molto pirma dell’uscita della serie tv) e non avessi amato alla follia questo scrittore e la serie stessa direi che è una serie tv fantastica, meravigliosa. Completamente rivoluzionaria rispetto alle serie che si erano viste prima di questa.
Purtroppo però i libri li ho letti e li ho amati e quindi, con tristezza dico che non c’è paragone. Alcune cose non vengono spiegate, alcuni personaggi vengono messi li senza far capire allo spettatore da dove arrivano e chi sono… comunque è una serie tv molto migliore rispetto a molte presenti nei palinsesti… 

from Blogger http://ift.tt/1n4xarE
via IFTTT

Strike Back – Shadow Warfare –

Ed eccoci di nuovo a parlare di una serie tv, che forse pochi conoscono, ma che in Inghilterra è stato il terzo evento non sportivo più seguito su una pay tv, la serie in questione è Strike Back.
La serie è arrivata alla 4 stagione ed è gia stato annunciato da Cinemax che verrà rinnovata per una quinta e ultima stagione.
Ok, ok è una serie di quelle belle ignoranti dove ci sono i buoni e i cattivi.
I cattivi fanno davvero i cattivi perchè sono quasi sempre terroristi internazionali incazzosissimi che cercano di attentare a qualunque cosa importante (in questa serie è… SPOILER, quindi non lo dico) e in qualunque modo.
E poi ci sono i buoni, belli, fighi, che sono davvero buoni (più o meno) e che uccidono i cattivi, ma a volte anche i buoni vengono uccisi, insomma tutti che uccidono tutti, a parte i due protagonisti.

Ed è tutto un turbinio di armi, sangue, proiettili, zinne e pheeghe…

La serie è tratta dai romanzi di Chris Ryan ex SAS Britannico, ma in alcuni passaggi ricordano alcuni dei migliori romanzi di “segretissimo” Mondadori (chi non ne ha mai letto uno? eh???).
Comunque voto 8 alla serie tv, voto 4 alla precisione di tiro dei cattivi contro i buoni che si meritano un 10 in questa categoria. Potremmo dire “one shot one kill“.