Don Winslow – Il potere del cane –

il-potere-del-cane

Dopo aver letto questo libro ho messo definitivamente la parola fine al mio interesse nei confronti di storie di narcotrafficanti.

Il sospetto che queste storie non mi piacessero molto l’avevo già avuto guardando la serie “Narcos” di Netflix. Pochi giorni dopo averla abbandonata, su  “La lettura” del Corriere della sera leggo una recensione su questo libro “Il potere del cane” e mi interesso alla trama. Così, in uno dei miei giri in libreria, lo trovo ad un prezzo scontato e me lo compro.

Il libro non è affatto scritto male, anzi. E’ molto scorrevole e la scrittura è coinvolgente. Apprezzo molto, e ultimamente non sembra così scontato, che il libro non sia scritto come un copione pronto per essere messo in produzione cinematografica, ma che venga scritto con un bel taglio narrativo. (nota a margine: il film tratto da questo libro è in lavorazione). Quello che proprio non riesco a farmi piacere è la storia, il contesto in cui vengono narrate le vicende: quello che ammazza questo, quell’altro che ammazza il prete, lo zio e il nonno. Donne bellissime che fanno questo, quello e quell’altro per il loro interesse… mah!

Non metto in dubbio che quel mondo sia proprio così come viene descritto ma purtroppo è un genere che proprio non mi attira e che non credo di continuare ad esplorare a meno che qualcuno non mi suggerisca il contrario consigliandomi un buon libro sui narcos!

 

 

Annunci

#BonelliTime – Morgan lost, UT –

Questo mese ho acquistato due uscite Bonelli: Morgan Lost e UT. Di Morgan Lost te ne ho già parlato qui e qui . Per quanto riguarda UT è la prima volta che te ne parlo, ma andiamo con ordine.

Morgan Lost è una bella serie, originale, disegnata bene, scritta bene. Il genere denominato “ucronia” è un ottimo mezzo che permette allo scrittore di poter piegare la storia sulla base delle sue esigenze narrative.

In questo numero Vulcano 7 il nostro caro Morgan è alle prese con un omicidio che avviene durante il primo sbarco sulla luna. La storia poi si svolge tutta sulla Terra, ma non vado oltre altrimenti ti spoilero troppo sul numero.

1456752872711
Morgan Lost – Vulcano 7 – Una delle prime pagine del fumetto

Un discorso a parte lo merita  UT.  Sinceramente non ho ancora inquadrato il genere e il tipo di fumetto: è un fumetto di fantascenza postapocalittica? E’ un horror? Oppure è un mix di tutto questo? Comincio a pensare che sia un fumetto molto psicologico.

Anche i personaggi non mi sono ancora molto chiari, al di la del titolo del fumetto, non mi è chiaro se il protagonista sia UT oppure lo sono gli altri e UT è solo il collante per raccontare queste storie attraverso la curiosità infantile di questo personaggio. Anche la maschera che indossa, che significato può avere? Vedremo mai il suo vero volto?

Per il momento quello che ho capito è che i disegni mi suscitano un’inquietudine pazzesca. Credo che fosse l’idea del grande Roi di suscitare questa emozione nel lettore. Vedi immagine qui sotto.

1459851678211
UT – Le vie dei mestieri – Una delle tavole più inquetanti, quel volto di bambino…

Insomma questo fumetto mi genera un sacco di domande che aspettano una risposta, e spero che nei prossimi numeri comincino ad arrivare, oppure genereranno solo nuovi e più intricati quesiti?

Il nuovissimo occhio di falco

il-nuovissimo-occhio-di-falco-2

Sono stato lontano un pò dal blog, te ne sarai accorto, ma era un momento di riflessione. Stavo pensando a come miglioralo e a come poterlo rendere meno anonimo. Un paio di idee le ho ma te le farò vedere nel futuro.

In questo periodo di vacanza dal blog ho letto poco, ho dovuto lavorare un sacco. Oggi però vorrei parlare di quello che ho scritto nel titolo. La nuova serie di Occhio di Falco. Una piccola recensione del primo volume la trovi qui. Ma adesso che la prima parte della storia è completa volevo parlarne un pò più con calma.

Era da un sacco di tempo che non compravo più qualcosa Marvel, perchè gli spillati Marvel mi fanno incazzare, sono fatti di poche pagine e la storia non finisce. E già questo me le fa girare, se poi ci si mettono pure a creare mondi paralleli per poter fare i vari reboot delle serie e poter così recuperare nuovi lettori e per seguire tutte queste trame parallele che manco beautiful, ci vuole un fisico nucleare, beh no! Io preferisco i manga, dove (a parte qualche caso) le storie iniziano, proseguono e finiscono.

Ma torniamo a parlare di questi due numeri di Occhio di Falco, dove troviamo il nostro eroe sospeso fra il suo passato e il suo presente: nel passato è alle prese con un enigmatico personaggio di un circo, mentre nel presente si confronta con la sua seconda “Occhio di falco” e quello che viene chiamato “Progetto Community”. Beh caro, non vado oltre altrimenti ti spoilero troppo quello che succede. Però posso dirti a te, che come me ti leggi i fumetti sole se prima ti piacciono i disegni e poi la storia, bene ti dico che il disegnatore di questi due volumi è Ramon Perez. E questi due numeri sono opere d’arte! La differenza enorme fra lo stile della parte di storia ambientate nel presente e quella ambientata nel passato è un’idea fighissima! Per mio gusto personale preferisco come è stata disegnato il passato. Il presente è disegnato bene, ma i colori così netti non mi sono mai piaciuti molto.

Caro lettore, per concludere, ti  lascio dicendo che al termine del secondo volume  è c’è un grosso colpo di scena. Qualcosa di veramente difficile da prevedere e che ti lascerà con la bocca spalancata. Così:

11-lincredulo-funny-pics-fun-com-crop

Nudo pastello e china

IMAG0246-01.jpeg
Nudo pastello e china 

Nudo realizzato un pò di tempo fa, quando ero ancora alle prime armi.

Keigo Higashino – L’impeccabile –

414qspekrtl-_sx319_bo1204203200_
L’impeccabile –  Keigo Higashino – Giunti – 5.90 Euri

 

A detta della critica, Keigo Higashino (Osaka, 1958) è uno dei più famosi scrittori giapponesi. Purtroppo però questo libro non è all’altezza di questa fama, non per la scrittura, ma per la sua trama ed in particolare per il finale.

Ma facciamo un passo per volta.

Te lo sei letto in un mese, un tempo relativamente lungo per te, per un libro di 300 pagine, e alla fine ti ha lasciato il sopracciglio sollevato.

La trama è solida fino ad un certo punto (resto generico per non spoilerare), sembra che non ci siano indizi che permettano la risoluzione del caso, tant’è che dagli stessi personaggi viene più volte definito “Il crimine perfetto”.

Poi però, un indizio viene trovato e da qui la storia parte per la tangente, la tua volontà di sospensione dell’incredulità viene portata al limite e a volte anche oltre, fino all’epilogo, dove ti viene proposto un capitolo di spiegnone finale, che francamente poteva essere diluito durante la storia per renderla ancora più avvincente.

Ti Leggerai altri libri di Higashino? Di sicuro! La scrittura è molto fluida e si legge bene. E poi non ti va di cassare uno scrittore al primo libro che non ti ha convinto del tutto. Inoltre, la trama de “Il sospettato X” ti intriga non poco.

Lo leggerai uno a breve? Probabilmente no. Aspetterai un pò, per non avere alcun tipo di pregiudizio.

#AnimeCorner: Dimension W – Pilot –

61b927941

Anno 2071. Viene scoperta una 4 dimensione oltre alle 3 già conosciute (X,Y,Z) la dimensione W. Attraverso particolari induttori elettrici (coils), viene estratte l’energia necessaria per soddisfare il fabbisogno del pianeta, da questa nuova dimensione.

In questa realtà vivono i contrabbandieri di coils che spacciano coils contraffatti per utilizzarli a fini distruttivi. I recuperatori, d’altra parte, si occupano di recuperare i coils di contrabbando. Uno di questi recuperatori è Mabuchi Kyouma che per conto di una certa Marie si occupa di recuperare questi induttori contraffatti in cambio di soldi e benzina.

In questo primo episodio, durante un’ operazione di recupero, si imbatte in Mira, un robot (?) molto particolare.

dimension-w-image-001

Hai letto molti commenti positivi su questo anime tratto dall’omonimo manga di Yuji Iwahara così, ti sei subito sciroppato il primo episodio tutto d’un fiato, come se fosse un bel bicchiere di coca cola ghiacciata negli assolati pomeriggio d’agosto. E come la coca cola appena stappata ti ha lasciato un retrogusto frizzantino sulle papille gustative che ti invoglia a berne un altro bicchiere. In questo caso a vedere subito il secondo episodio.

dimension2bw2banime

L’animazione è spettacolare un mix esplosivo di computer grafica e disegni, fortunatamente le scene d’azione non hanno le inquadrature ubriacanti come ne L’attacco dei giganti. E quindi te le gusti appieno.

Davvero un bell’anime, a te che stai leggendo te lo consiglio, guardatelo e poi fammi sapere cosa ne pensi.

 

Letturine interessanti

1450792943448-furia_cieca___lukas_reborn_11_cover
Lukas 11 -Furia cieca-

Lukas 11 -Furia cieca-

Con il numero 11 di Lukas siamo ormai giunti alla fine di questo bellissimo viaggio. Lukas infatti terminerà con il prossimo numero come puoi leggere qui. Un vero peccato, perchè ormai ti eri affezionato al ridestato che assomiglia a Michele Padovano.

Ma bando alle ciance, in questo penultimo numero il nostro zombie figaccione si trova alle prese con il Troll Sjovkar per fermare la sua voglia di gettare nel caos il mondo partendo proprio da Deathtropolis. Dopo una serie di mirabolanti passaggi dimensionali il nostro protagonista si troverà in una situazione che conosce molto bene…

Ti sono piaciute assai le tavole che hanno per protagonista il Demone disegnate con tecnica pittorica. Ce ne sono così poche in giro che te le sei gustate fino all’ultimo goccio di inchiostro stampato. Un’altra cosa che hai notato è che la prima tavola è un chiaro omaggio a “Il silenzio degli innocenti” dove Lukas è tenuto prigioniero della sezione Phoenix in una cella con una parete di vetro.

Il nuovissimo occhio di falco #1

Il nuovissimo occhio di Falco #1

Era un sacco di tempo che non compravi più un albo Marvel. Questo però ti ha colpito appena hai aperto le sue pagine. Metà albo in tecnica pittorica, l’altra metà nel nuovo (vecchio?) stile iconico che è stato lo stole adottato per un pò tutta la nuova testata sullo sparafrecce a tradimento.

Insomma tanta roba da leggere e da gustare con gli occhi in questa miniserie di due numeri di cui stai già aspettando il secondo in trepidazione.

Michael Peinkofer – I maghi –

s-l225

I maghi di Michael Peinkofer è il classico libro fantasy. Ora, questa frase, non è necessariamente da leggersi con l’accezione negativa.

Come nei fantasy classici, dopo varie vicende che non sto qui a raccontarti se no ti racconterei mezzo libro, c’è un viaggio in cui i protagonisti prendono sempre più coscienza dei loro poteri magici e intanto salvano il mondo. E ci sono dei cattivi che cercano di conquistarlo. E fin qui tutto nello schema tipico di un fantasy.

Ora, come dicevo poco fa, non necessariamente è da intendere in senso negativo. Ci sono un sacco di Fantasy che si basano su un viaggio da affrontare, prendi ad esempio un fantasy non troppo famoso, tipo: il signore degli anelli. E’ tutto basato su un viaggio, ma in quale punto è noioso?

Bene, detto questo, I maghi sono un fantasy classico ma noioso. Estremamente noioso. L’evoluzione dei personaggi è abbastanza scontata. Gli allievi maghi che risultano fondamentali nella salvezza del mondo dal cattivone di turno era una previsione facile da fare già dalle prime pagine. E io non sono un genio.

Non penso proprio di leggere il seguito di questo libro. Anche se un pò sono tentato di vedere quanto possa essere noioso. Insomma, se ti vuoi leggere un buon Fantasy, non leggerti i Maghi.

Marco Polo

marco-polo

In queste vacanze di Natale io e LadyKlaus ci siamo fatti le vacanze di Natale dedite all’ozio più sfrenato e, fra le altre cose ci siamo visti c’è stata tutta tutta la serie Marco Polo su Netflix.

Questa serie racconta del periodo di Polo alla corte di Kublai Kahn come suo protetto, dopo che il suo papino (Niccolò) pensa bene di lasciarlo li in ostaggio per assicurarsi la possibilità di transitare sulla via della seta. Il nostro Marco resterà per oltre 17 anni alla corte di Kublai (questa  storia), ma la prima stagione racconta i primi anni di questa permanenza, fino alla caduta di Xiangyang e alla conseguente caduta della dinastia song e dell’impero Cinese.

Gli episodi sono avvincenti, proprio nello stile Netflix, ogni episodio lascia aperto uno spiraglietto che viene poi sviluppato nell’episodio successivo.  L’unica nota leggermente negativa è l’erotismo portato un pò agli eccessi e utilizzato solo per aumentare l’hipe della serie. Tette e culi si sprecano e non sono necessari ai fini della narrazione, un pò come avviene in molti casi nel Trono di Spade, ma questo è un altro argomento…

Per l’estate 2016 è attesa la seconda stagione!

il ritorno dell’ispettore Coliandro

280px-ispettore_coliandro

Se non lo sai venerdì ritorna l’ispettore Coliandro con nuovi episodi!  Io e LadyKlaus non vediamo l’ora! Finalmente ritorna Paolo Morelli nelle vesti dell’ispettore più sgangerato della storia.

l-ispettore-coliandro-101840

La Rai ha deciso di sviluppare nuovi episodi dell’ispettore a seguito delle richieste dei fans (63 mila contatti,mica bruscolini) della serie originale.

Seguiranno commenti al primo (nuovo) episodio.

Stay tuned!